XL Dance Company - Prima di domani

Cedere alla terra con un gesto sfinito, il corpo si trasforma in un secolo chiuso.
Lascia andare.
Intensità, delicatezza, violenza, sincerità, intimità.
Accogli di nuovo tutto e accudiscilo. Una partita che non finisce.
Ogni volta, il dolore, è una grandissima scoperta. Fulgente, come una stella nera.
Manca qualcosa, cominci a vivere senza, mentre cerchi il punto di fuga della vita.
Raschia le parole vuote, inventa un nuovo linguaggio, ricava per sottrazione.
E’ paura quella che viene ma arriva insieme al coraggio.
Forza. E coraggio.
Servono.
Per imparare di nuovo dove sono i punti cardinali e poi l’esatta verticale.
Per far quadrare di nuovo l’equilibrio.
Divori l’esistenza.
Ti storci.
Una torsione che scava il fianco, necessaria per riemergere. Intanto scorre un pianto incurante e a suo modo ospitale.
E cammini, vai avanti nel disordine del destino, obbedisci al fallimento del tempo che ti cade addosso senza che tu possa fermarlo.
Ci riguarda tutti.
Un passaggio obbligato, obbligatorio, non si scappa, non si fugge, il ponte è crollato.
Conta le ore, i minuti.
Conta i secondi.
Anzi, guarda, reggiti la testa con la mano quando sentirai troppo rumore dentro.
Prenditi il tempo che ti occorre.
Stato di necessità costretto.
E’ così, ci devi passare prima di domani.
E da domani non te lo scordare più.

Coreografia: Laura Matano
Assistente alla coreografia: Sabrina Rigoni
Interpreti: Diletta Antolini, Melissa Bortolotti, Noemi Garofalo, Sabrina Rigoni
Visual Art: Jessica Incerti Telani
Scenografia: Cinzia Macis
Preparazione Drammaturgica: Stefano Masotti
Disegno Luci: Gessica Germini
Musiche Autori: Vari
Durata: 24.30